Estrarre in una cella di Excel il sesso di una persona a partire dal codice fiscale.

Un esempio di utilizzo congiunto delle funzioni STRINGA.ESTRAI, VALORE e SE di Excel.

Abbiamo i codici fiscali delle persone in un database e vogliamo trascrivere il sesso in un’altra colonna di Excel? Si può fare, ma utilizzando congiuntamente alcune funzioni di Excel. Vediamo, passo dopo passo, come procedere.

Il codice fiscale, alla 10 e 11 cifra riporta il giorno di nascita, aumentato di 40 se è riferito al genere femminile. Pertanto, sarà necessario innanzitutto estrarre queste due cifre dalla stringa di testo contenente il codice fiscale. Per farlo si utilizza la funzione STRINGA.ESTRAI, appartenente alla categoria TESTO.

La funzione, costituita da tre argomenti, ha la seguente sintassi

=STRINGA.ESTRAI(testo;inizio;num_caratteri)

Il primo argomento è un testo digitato o, nel caso specifico il riferimento alla cella contenente il codice fiscale. Il secondo argomento indica il punto di inizio del testo dal quale estrarre la stringa di testo; il terzo argomento indica il numero dei caratteri da estrarre che, nel nostro esempio, sono uguali a due.

Pertanto, supponiamo di avere inserito nella cella A2 del foglio di calcolo il codice fiscale, utilizzeremo come formula

=STRINGA.ESTRAI(A2;10;2)

Il risultato della funzione ci restituisce il giorno della data di nascita che, ricordiamo, nel caso di sesso femminile è aumentato di 40 unità.

Ora, la funzione STRINGA.ESTRAI restituisce dei caratteri che, anche se numeri, sono trattati come testo. Pertanto è necessario far rientrare tale funzione all’interno di un’altra funzione che permette di trasformare un valore testuale in valore numerico.

Pages: 1 2