Antincendio – Quesiti Vero Falso

Attestato di idoneità tecnica al servizio antincendi

Quesiti 1-50

I quesiti sono organizzati per gruppi di 50. Utilizzare il menu di pagina per visualizzare gli altri gruppi (quesiti da 51 a 100, da 101 a 150, …).

L’ordine di visualizzazione dei quesiti del gruppo viene modificato ogni volta che si ripete il test. Questo permetterà di memorizzare meglio se le affermazioni sono Vere oppure False.

0

Antincendio – Quesiti VeroFalso 1-50

1 / 50

La squadra antincendio non ha tra i propri compiti quello di assicurare il rispetto delle condizioni e limitazioni di esercizio.

2 / 50

Le benzine hanno una temperatura di infiammabilità minore di 21°C

3 / 50

L’intervento della squadra antincendio è finalizzato ad estinguere gli incendi in sostituzione dei Vigili del fuoco .

4 / 50

Gli estintori e gli idranti devono risultare ubicati in posizione segnalata con appositi cartelli e risultare costantemente fruibili.

5 / 50

La temperatura alla quale è conservata una sostanza combustibile solida condiziona la facilità di innesco di un incendio.

6 / 50

Se un liquido si trova ad una temperatura superiore alla propria temperatura di infiammabilità emette dei vapori in quantità tale da formare con l’aria una miscela che si accende in presenza di un innesco.

7 / 50

L’autorespiratore è un dispositivo di protezione attiva.

8 / 50

La segnaletica che indica le uscite di sicurezza è di colore azzurro.

9 / 50

Fra i principali provvedimenti di prevenzione incendi vi è quello di evitare l’uso di fiamme libere.

10 / 50

Le vie di esodo devono essere poco visibili.

11 / 50

Gli idranti stradali sono derivati dall’acquedotto del centro abitato.

12 / 50

L’intervento della squadra antincendio è finalizzato ad estinguere gli incendi che si trovano nella fase iniziale.

13 / 50

I comburenti sono sostanze che partecipano alla combustione.

14 / 50

Durante un incendio all’interno di un edificio di notevole altezza e con presenza di molte persone la squadra antincendio ai fini della loro evacuazione dovrà indirizzare le stesse verso gli ascensori.

15 / 50

Le vie di esodo devono essere di altezza minore di 2 metri..

16 / 50

In caso di incendio in edifici civili o industriali si possono usare gli ascensori antincendio.

17 / 50

L’acqua è un buon estinguente in quanto può essere utilizzata su tutti i materiali.

18 / 50

L’acqua è un buon estinguente in quanto sottrae calore all’incendio.

19 / 50

Il vapore acqueo è uno dei prodotti della combustione.

20 / 50

Il raffreddamento non rappresenta l’unica azione estinguente possibile in caso d’incendio.

21 / 50

Il carico d’incendio di un locale si calcola sommando i quantitativi dei combustibili presenti in quel locale.

22 / 50

L’obbligo di segnalare eventuali pericoli nell’attività vige esclusivamente per i componenti del Servizio di prevenzione e protezione antincendio.

23 / 50

Il raffreddamento rappresenta l’unica azione estinguente possibile in caso d’incendio.

24 / 50

L’obbligo di segnalare eventuali pericoli nell’attività vige per tutti i dipendenti dell’unità lavorativa.

25 / 50

Durante l’evacuazione dal posto di lavoro si può tornare indietro per riprendere gli oggetti dimenticati.

26 / 50

Le uscite di sicurezza, visto che non sono normalmente utilizzate, possono rimanere, durante l’esercizio dell’attività, chiuse a chiave.

27 / 50

Tra gli elementi di protezione passiva si annoverano le scale a prova di fumo.

28 / 50

In caso di incendio bisogna telefonare al numero telefonico 118.

29 / 50

Durante un incendio all’interno di un edificio di notevole altezza e con presenza di molte persone la squadra antincendio, ai fini della loro evacuazione, indirizzerà le stesse verso scale a prova di fumo ove esistano.

30 / 50

Gli idranti stradali sono derivati da un corso d’acqua (fiume, torrente).

31 / 50

In caso di incendio bisogna telefonare al numero telefonico 115.

32 / 50

Il getto di un estintore non raggiunge i 20 metri.

33 / 50

Per evitare che la combustione si verifichi spontaneamente (senza innesco) la temperatura dell’ambiente va mantenuta al di sotto della temperatura di accensione.

34 / 50

Il getto di un estintore raggiunge i 20 metri.

35 / 50

Un impianto di rilevazione automatica può azionare un impianto di spegnimento automatico.

36 / 50

La combustione avviene ogni qualvolta si crea una miscela tra due materiali combustibili.

37 / 50

Gli estintori e gli idranti devono risultare bene nascosti per evitare il rischio di furti e danneggiamenti.

38 / 50

Le vie di esodo devono essere prive di ostacoli.

39 / 50

Un impianto di rilevazione automatica non può azionare un impianto di spegnimento automatico.

40 / 50

La squadra antincendio ha tra i propri compiti quello di assicurare il rispetto delle condizioni e limitazioni di esercizio.

41 / 50

Generalmente un estintore ad anidride carbonica è efficace soprattutto all’aperto e in presenza di forte ventilazione.

42 / 50

La segnaletica che indica le uscite di sicurezza è di colore verde.

43 / 50

I gas con densità relativa all’aria maggiore di 0,8 sono da considerarsi gas pesanti.

44 / 50

Generalmente un estintore ad anidride carbonica non è efficace all’aperto e in presenza di forte ventilazione.

45 / 50

I comburenti sono sostanze che non partecipano alla combustione.

46 / 50

Durante l’evacuazione dal posto di lavoro non si può tornare indietro per riprendere gli oggetti dimenticati.

47 / 50

Il campo di infiammabilità di un gas è sempre delimitato dal limite superiore e limite inferiore di infiammabilità.

48 / 50

La segnaletica che indica le uscite di sicurezza è di colore rosso.

49 / 50

Una rete di idranti UNI 45 deve essere mantenuta costantemente sotto pressione.

50 / 50

Le benzine hanno una temperatura di infiammabilità superiore a 21°C

Il tuo punteggio è

0%